Una semplice Scienza.

illustration cooling2 translations it

illustration heating2 translations it

Parole di Layman

Sistemi controllati e sistemi non controllati.

La nostra proprietà intellettuale aggiunge un elemento di calore, normalmente generato dai compressori, che consente agli stessi di limitare il funzionamento. Questo processo accelera il trasferimento di calore durante la condensazione, migliorando così la quantità di flusso di liquido attraverso la valvola di espansione e riducendo o eliminando il contenuto di gas flash. (Guarda il nostro video) L’elettronica di controllo del sistema riconosce questo e permette ai compressori, con un flusso variabile, di rallentare. (o in presenza di 2 o più compressori, di spegnerne uno). Ciò comporta riduzioni significative di energia.

Negli ultimi anni il "vecchio" compressore On Off (non gestito) ha incominciato ad essere sostituito da sistemi più efficienti (diversi compressori a velocità fissa in parallelo) e più recentemente da sistemi a velocità variabile (controllo della frequenza). Il sistema a velocità fissa si accende ad una velocità e si spegne alla medesima velocità. Di conseguenza, funziona costantemente alla massima velocità (con grande consumo di energia), anche se l'edificio o il frigo richiedono solo un piccolo carico.


La tecnologia dei compressori paralleli e variabili odierni, invece, ci fornisce una velocità variabile tramite un "motore", ottenendo così un sistema con una migliore corrispondenza tra domanda e produzione. Oggi abbiamo un motore (il compressore), che ha la capacità di autogestirsi con modalità variabile o in fasi, semplicemente perché implementiamo un "tailwind" (la sorgente di calore prodotta dal collettore termico solare) che consente al motore di sfruttare questo aumento di energia, ottenendo così la potenza richiesta (capacità di raffreddamento) senza consumi aggiuntivi.

 

LG thermX

Termodinamica del ThermX™

La ben conosciuta tecnologia di compressione è rafforzata da un collettore solare, sviluppato appositamente da noi, che permette di ottenenere così un sistema di compressore altamente avanzato:

p * V = n * R * T

ThermX ™ adotta un procedimento speciale brevettato collocando un pannello solare (o più), che utilizza l'energia libera e disponibile del Sole, tra il compressore ed il condensatore, al fine di riscaldare il refrigerante in essere. Il carico di lavoro dei compressori viene così ridotto.

Quando l'energia gratuita del sole riscalda il refrigerante, viene trasformata in energia termica, che va ad aumentare quella interna del sistema ( somma di tutte le energie cinetiche e potenziali microscopiche delle molecole).

Le molecole si muovono ora con un valore maggiore rispetto all'energia cinetica, il che implica semplicemente che ogni molecola si muove con una velocità superiore a quella precedente. Ora, le molecole si scontrano più spesso e rimbalzano indietro con maggiore energia.

…si creerà così un migliore Delta T al condensatore, un raffreddamento accresciuto e una migliore qualità del liquido dopo l'espansione.

- con conseguente processo di raffreddamento e riscaldamento senza precedenti.

Più sole c‘è, più il collettore solare rende nel riscaldamento del gas e di riflesso i consumi si riducono. Il compressore ora agisce principalmente solo come pompa, fornendo il flusso di ciclo necessario.

 

La ragione per cui utilizzare i nostri
sistemi per il riscaldamento

Come funziona il sistema di riscaldamento

Nella modalità di riscaldamento il sistema funziona quasi allo stesso modo di quella del raffreddamento. L’unica differenza è che il flusso cambia rispetto alla modalità precedente. Il calore addizionale del refrigerante, che arriva dal collettore solare, permette al compressore di ridurre la sua carica e quindi il suo consumo elettrico. In funzione della quantità di Sole sono possibili più di 8 livelli di COP (capacità di riscaldamento comparata al consumo energetico).

È ovvio che più Sole c’è maggiore sarà il riscaldamento del gas da parte del collettore solare termodinamico. Maggiore di riflesso sarà il risparmio energetico, poichè il compressore avrà ora la stessa funzione di una pompa, cioè garantirà il flusso del ciclo necessario.

Grazie all’assorbitore di raggi UV e al tubo sotto vuoto in vetro borosilicato, la temperatura esterna non influenza la temperatura del gas che circola al suo interno. L’unico fattore naturale esterno che viene utilizzato nel processo è l’energia fornita dai raggi solari.

Il sistema possiede un’altro accessorio: la Valvola con Bypass del collettore. Questa permette al gas di passare attraverso il collettore in modalità di riscaldamento quando il sole non c’è, ad esempio durante la notte o quando piove.